Tutte le notizie

consiglio comunaleIL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VISTI gli articoli 46 e 47 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale;

DISPONE con il presente avviso, la convocazione del Consiglio Comunale in seduta pubblica e ordinaria presso i locali dell’Aula Consiliare di Palazzo Bruno per il giorno 2/01/2020, alle ore 19.00 per la trattazione degli argomenti elencati nell'unito ordine del giorno.

Il presente avviso vale come invito a tutti i Consiglieri Comunali a parteciparvi.

COMUNICA che gli atti relativi agli argomenti iscritti nell'ordine del giorno sono depositati - nei giorni, nelle ore d'ufficio - presso l'Ufficio di Presidenza a disposizione dei signori Consiglieri.

COMUNICA altresì che la mancanza del numero legale - ai sensi dell'art. 30 della Legge Regionale
6.3.1986, n. 9 - comporta la sospensione di un'ora della seduta in corso. Qualora, dopo la ripresa dei lavori, non si raggiunga - o venga meno di nuovo — il numero legale, la seduta è rinviata al giorno successivo alla stessa ora della presente convocazione, con il medesimo ordine del giorno e senza ulteriore avviso di convocazione.

Dalla Sede Comunale

Il Presidente del Consiglio Comunale
Giuseppe Roccuzzo

Venerdì, 27 Dicembre 2019

Nota alla stampa del 26.12.2019

comunicati stampaAssoluta mancanza di tatto e sensibilità istituzionale da parte di chi dovrebbe conoscere i territori ma dimostra inadeguatezza e superficialità disarmanti.

La storia dei territori e la sofferenza delle aziende che hanno subito danni milionari a seguito dall'alluvione passano in secondo piano.

Il Ministro dell'Agricoltura si reca in visita in provincia di Ragusa e non ritiene opportuno incontrare le aziende ispicesi e la comunità cittadina che attende risposte dopo i fatti del 25 ottobre u.s.. Solo il Ministro Di Maio, in nome e per conto del governo nazionale, ha seguito le vicende della nostra città ottenendo il riconoscimento dello stato di emergenza e l'adozione delle prime misure che a breve produrranno effetti positivi.

Costernati ed amareggiati prendiamo atto che il Ministro Bellanova sarà certamente impegnata in "più importanti e gravosi" impegni che hanno priorità rispetto ad una città che rivendica rispetto istituzionale e fatti concreti.

Riteniamo che il nostro Paese abbia bisogno di politici che sappiano servire tutti avendo la capacità di stabilire le priorità ed in questa circostanza è accaduto assolutamente il contrario.

Nei prossimi giorni incontreremo le aziende agricole per comunicare gli aggiornamenti del caso.


Il Sindaco Pierenzo Muraglie

servizio di raccolta avvisoSarà sospeso solo il 25 dicembre il servizio di raccolta dei rifiuti ad Ispica e nel suo teerritorio. Lo comunica l’Assessorato al Decoro urbano precisando che il successivo 26 dicembre la raccolta si svolgerà con il ritiro del secco non riciclabile, come da calendario, con l’aggiunta dell’umido, non raccolto il 25 dicembre. Dal momento che il 26 si verificherà inevitabilmente un notevole carico di lavoro per la ditta esecutrice del servizio, l’Assessorato al Decoro urbana raccomanda ai cittadini di uscire l’umido giorno 26 solo se strettamente necessario, potendolo comunque regolarmente conferire il venerdì 27.

Come sempre si fa affidamento sul riconosciuto senso del decoro urbano degli ispicesi che non mancheranno di essere collaborativi e attivi, contribuendo a dare della città il consueto aspetto ordinato e pulito.

servizio di raccolta sospesoservizio di raccolta regolare

 

ASSESSORATO AL DECORO URBANO

logo galDue bandi destinati ai privati sono stati emessi dal Gal Terra Barocca per poco meno di due milioni di euro. Il Comune di Ispica, per l'occasione, ha istituito uno sportello informativo nel quale i tecnici e gli esperti del Gal daranno le informazioni del caso agli interessati.

Il primo bando, per 800mila euro, è riservato a quanti intendono creare attività extra agricole o attività dedite alla trasformazione e alla valorizzazione delle produzioni agroalimentari di qualità. Il secondo bando ha invece una dotazione di poco più di un milione di euro ed è destinato alla creazione di attività di servizi per il turismo sostenibile. Le domande vanno presentate entro il 2 marzo 2020: c'è quindi tempo per potere partecipare. Lo sportello informativo è istituito nei locali dell'Ufficio Sviluppo economico del Comune di Ispica, in via Foscolo, al primo piano. Gli esperti del Gal riceveranno dietro appuntamento che potrà essere preso telefonando ai numeri 0932.701608 o 0932.701609 o inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

"Stiamo raccogliendo i frutti di una scelta importante che il nostro Comune – afferma il sindaco Pierenzo Muraglie – fece grazie all'intervento di partner privati: con questa scelta stiamo dando adesso la possibilità alle aziende locali, ai giovani che hanno un progetto di impresa, di attingere a fondi comunitari per finanziare le loro idee".

"Si tratta di opportunità – dichiara il vice sindaco Gianni Stornello, nella sua veste di assessore allo Sviluppo economico – che mettono al centro il territorio con le sue eccellenze. Abbiamo aziende e giovani in grado di competere e presentare i loro progetti. Ecco perché abbiamo colto la disponibilità del Gal a presidiare lo sportello informativo, mettendo a disposizione i nostri locali, nella certezza che anche da Ispica arriveranno progetti competitivi e convincenti".

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO
Gianni Stornello

segnaletica stataleDa oggi i mezzi pesanti che superano la massa a pieno carico di 7,5 tonnellate non potranno entrare nel centro abitato di Ispica. Ordinanza in tal senso è stata emessa dal comandante della Polizia Municipale dottor Gianpaolo Monaca, a seguito di un atto di indirizzo al riguardo diramato dall’Amministrazione comunale. Il divieto riguarda tutti i mezzi pesanti, eccetto quelli che abbiano la necessità di caricare e scaricare merci o passeggeri, che operino in cantieri o che vengano depositati in luoghi posti nel centro abitato o che appartengano a residenti ad Ispica. Non occorrono autorizzazioni formali specifiche: basterà dimostrare ai controlli la ricorrenza di almeno una di queste condizioni. Gli interessati che lo desiderino potranno tuttavia richiedere le autorizzazioni al Comando di Polizia municipale.

Gli autocarri di massa complessiva a pieno carico di 7,5 tonnellate eviteranno il centro abitato seguendo un percorso alternativo: in direzione Modica, all’altezza del trivio Ispica-Pozzallo-Rosolini di contrada Garzalla, andranno verso Pozzallo e, tramite la tangenziale ex ASI, si immetteranno sulla Provinciale Pozzallo-Modica, riprendendo il percorso consueto in contrada Beneventano. Quelli diretti a Siracusa seguiranno il percorso inverso.

“La nostra scelta – spiega il sindaco Pierenzo Muraglie – assicura decoro, sicurezza e una maggiore qualità della vita al nostro centro abitato: i mezzi pesanti causano inquinamento acustico ed ambientale, rovinano il manto stradale e le reti idrica e fognante, sono un potenziale pericolo per la sicurezza dei cittadini e dei più piccoli in particolare. Ritengo importante precisare che il divieto vale solo per i mezzi in transito da Ispica: quelli invece che devono effettuare attività di vario tipo nel centro urbano potranno circolare liberamente”.

“Abbiamo raggiunto un obiettivo auspicato da tempo da tanti cittadini, soprattutto da quelli abitanti in via Statale – dichiara l’assessore alla Polizia municipale, Gianni Stornello – e solo dopo aver testato il percorso alternativo in occasione dei recenti lavori alla Cianata ‘o tagghiu, abbiamo chiesto al Comando di Polizia Muncipale di predisporre l’ordinanza alla quale hanno lavorato in una prima fase la comandante facente funzioni Lucia Roccuzzo e successivamente il nuovo comandante Gianpaolo Monaca che ha impresso un’accelerazione notevole all’iter. Li ringrazio entrambi e un grazie lo rivolgo anche al personale dell’Ufficio tecnico che ha curato a tempo di record la realizzazione e l’installazione della segnaletica”.

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE ALLA POLIZIA MUNICIPALE
Gianni Stornello

Domani, giovedì 19 dicembre, sarà più bassa la pressione di distribuzione dell’acqua potabile nel turno mattutino del centro abitato di Ispica.

Lo comunica l’assessorato dei Servizi a rete precisando comunque che l’erogazione non sarà sospesa: potranno verificarsi disagi solo nelle abitazioni dove l’acqua deve raggiungere i piani alti. I lavori di manutenzione programmata riguardano gli impianti di sollevamento e sono necessari per mantenere sempre in efficienza l’acquedotto comunale.

ASSESSORATO DEI SERVIZI A RETE

Mercoledì, 18 Dicembre 2019

Nota alla stampa del 17.12.2019

nota del 17 12 2019Si è tenuto questo pomeriggio, così come preannunciato nei giorni scorsi, un importante momento di confronto con il Viceministro dell'economia e delle finanze On. Laura Castelli per discutere della situazione finanziaria dell'ente.

Insieme all'Onorevole Marialucia Lorefice abbiamo rappresento al Viceministro ed ai tecnici del MEF presenti tutti gli aspetti della complessa vicenda.

Preso atto di quanto già fatto nei mesi precedenti, si è proceduto a vagliare tutte le soluzioni tecniche che permetterebbero di superare le criticità finanziarie.

Gli Uffici del Ministero competente approfondiranno ulteriori aspetti tecnici nei prossimi giorni.
Il tavolo è stato riconvocato a dopo le festività natalizie.

Importante il clima di collaborazione istituzionale registrato con l'Onorevole Lorefice per il bene della nostra città al fine di garantire serenità alla comunità.

Il Sindaco Pierenzo Muraglie

Giovedì 12 dicembre saranno possibili dei disservizi nell’erogazione dell’acqua potabile nel centro abitato di Ispica per lavori di manutenzione programmata.

Lo comunica l’assessorato dei Servizi a rete precisando comunque che l’erogazione non sarà sospesa: potranno verificarsi disagi solo nelle abitazioni dove l’acqua deve raggiungere i piani alti, visto che durante lo svolgimento dei lavori sarà abbassata la pressione di esercizio.

ASSESSORATO DEI SERVIZI A RETE

comunicati stampaEva Brugaletta è la nuova presidente del Consiglio di amministrazione della Farmacia partecipata comunale Ispicenia. È stata nominata dal sindaco Pierenzo Muraglie e succede a Mattia Moltisanti, dimessosi perché subentrato in Consiglio comunale e quindi incompatibile in quest’ultima veste come presidente.

Laureata in Psicologia (con curriculum clinico - riabilitativo), la nuova presidente della Ispicenia ha conseguito un Master in Counseling educativo e un Master in Criminologia. Molto nota in città per la sua attività giornalistica, Eva Brugaletta vanta un’esperienza ultra-decennale nel mondo dell'associazionismo: fra il 2015 e il 2017 è stata presidente della sezione cittadina della FIDAPA.

“Crediamo che Eva Brugaletta sia la persona giusta per continuare l’opera meritoria condotta da Mattia Moltisanti che ringraziamo per il lavoro che ha svolto con passione e professionalità”, commenta il sindaco Pierenzo Muraglie, al quale fa eco l’assessore alle Partecipate, il vice sindaco Gianni Stornello: “Eva Brugaletta rappresenta quella novità di cui la Farmacia Ispicenia ha bisogno per esercitare il suo ruolo di farmacia pubblica e quindi marcare la diversità rispetto alle altre farmacie”.

"Sono grata della fiducia accordatami”, dice da parte sua la neo presidente. “Non è facile che una donna ricopra un ruolo tanto importante, seppur la nostra società dovrebbe essere quella delle "quote paritarie". Mi gratifica però il fatto che questa nomina arriva nel momento del duro lavoro. Importanti e delicate questioni andranno infatti, presto affrontate".

Il Consiglio di amministrazione della Farmacia Ispicenia è composto da Eva Brubaletta, presidente, Carmelo Caruso, componente, già nominato a suo tempo dal sindaco, e da Giuseppe Canto, consigliere delegato e direttore tecnico, partner privato della società partecipata.


IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE ALLE PARTECIPATE
Gianni Stornello

lavori pubblici e urbanisticaAVVISO PUBBLICO

di Manifestazione di interesse per l'espletamento di procedura negoziata sotto soglia (art. 36, comma 2 del D.lgs. n.50/2016 e ss.mm.ii) per l'affidamento della "FORNITURA DI: MATERIALI, NOLI E TRASPORTI OCCORRENTI AL CANTIERE DI LAVORO REGIONALE (N.177/RG-)"

Al fine di individuare, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, gli operatori economici da invitare alla procedura negoziata intende procedere mediante preventiva indagine di mercato.

Si riportano qui di seguito, le informazioni utili alla formulazione delle manifestazioni di interesse a partecipare alla procedura.

Il Responsabile IV Settore
LL.PP. e Servizi alla Città
Salvatore Nigito