Tutte le notizie

Quartarone LinoUna rete cittadina aperta a Cartidduni, nei locali del’ex chiesa della Sciabica, per il rilancio del quartiere

Per iniziativa dell'assessore Lino Quartarone, con delega a Cartidduni e Quartieri Storici - Rete e Coworking con le Agenzie Educative del Territorio, nasce una rete cittadina aperta formata ad oggi dal Comune, come ente capofila, dagli istituti scolastici di Ispica e da 11 associazioni. La sede logistica ed organizzativa è stata individuata nei locali dello spazio culturale "M° F.Iozzia"(ex Chiesetta della Sciabica). Sono stati arredati gli spazi interni con una sala cineforum e convention con 100 posti a sedere, uno spazio per i laboratori didattici per bambini e ragazzi, lo spazio coworking, wi-fi zone con fibra e l'impianto di videosorveglianza, trattandosi di un luogo destinato principalmente all'aggregazione giovanile.

Lino Quartarone
Assessore a Cartidduni e Quartieri Storici
Rete e Coworking con le Agenzie Educative del Territorio

Avviso pubblico finalizzato all'individuazione di soggetti privati che intendono presentare un progetto per lo svolgimento di attività ludico ricreative - centri estivi, da svolgere nel territorio del Comune di Ispica per l'estate 2020, ai sensi delle "linee guida per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella fase 2 dell'emergenza covid-19" emanate dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia, nei termini previsti dall'art. 105 del D.L. n. 34/2020 e dall'Ordinanza contingibile e urgente n. 25 del 13 giugno 2020 del Presidente della Regione Siciliana.

Il Capo Settore 1
Dott.ssa Maria Chiara Stornello

Ispica a pieno titolo da subito nel piano di gestione del sito UNESCO del tardo-barocco del Val di Noto. Questo il primo risultato dell’incontro avvenuto ieri mattina a Palazzo Bruno fra il sindaco di Ispica Pierenzo Muraglie e Corrado Bonfanti, sindaco di Noto, comune capofila del sito. Presente il vice sindaco e assessore all’UNESCO di Ispica, Gianni Stornello. La visita a Palazzo Bruno del primo cittadino di Noto e dei suoi più stretti collaboratori che seguono il tema UNESCO, si inserisce in una serie di contatti diretti cui Bonfanti sta dando vita in vista della candidatura del nuovo sito UNESCO del Val di Noto che prevede l’allargamento ad alcuni comuni che chiedono di farne parte, fra i quali Ispica, e in vista della redazione del piano di gestione del sito. A tale riguardo, i sindaci hanno concordato un percorso e una strategia per definire la candidatura e per dare vita ad un piano di gestione del quale Ispica farà parte in prima battuta. Come gesto di buon augurio e di riaffermazione dell’identità territoriale che accomuna Ispica a tutto il Sudest siciliano, il sindaco Bonfanti ha donato al Comune di Ispica la bandiera del Val di Noto. Al sindaco Bonfanti e ai suoi collaboratori sono stati donati del vino Moscato di Noto prodotto in territorio di Ispica da Riofavara e una copia di “Cronache & Storie” di Salvatore Puglisi, una raccolta di articoli su Ispica e personaggi locali scritti negli anni dal giornalista ispicese.

“Un altro passo importante verso l’UNESCO – commenta il sindaco Pierenzo Muraglie – quello del nostro coinvolgimento nel piano di gestione del sito. Fa piacere notare come sia consolidata l’idea che l’allargamento venga giustamente considerato un arricchimento a vantaggio di tutto il territorio, anche grazie all’impegno del sindaco Bonfanti che ringrazio unitamente agli altri sindaci dei comuni del sito”.

“Daremo il nostro contributo al piano di gestione del sito del tardo-barocco – afferma il vice sindaco Gianni Stornello - orgogliosi del fatto che il lavoro di questi mesi per rientrare nella rete dei comuni del Sudest siciliano stia dando i suoi ottimi frutti. Stiamo costruendo la candidatura all’UNESCO nel modo migliore possibile per conseguire un risultato atteso da vent’anni”.

Bonfanti, Stornello e Muraglie con la bandiera della Val di NotoUn momento dell'incontro con Patanè, Bonfanti, Stornello e Muraglie

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE ALL’UNESCO
Gianni Stornello

carmelo distefano 1

Carmelo Distefano è stato ritrovato presso il Pronto Soccorso dell'Ospedale "Cannizzaro" di Catania.

Vigili Urbani e Carabinieri si sono recati presso l'abitazione di famiglia di Carmelo per concordare con i parenti il ritorno a casa.
Carmelo, sottoposto ad una serie di accertamenti, è in buone condizioni.

Siamo tutti felici che la vicenda abbia avuto un felice epilogo.
Eccezionale il lavoro fatto dai Carabinieri e dai Vigili Urbani, un grande lavoro di squadra che ha dato ottimi risultati.
Grazie a tutti i cittadini che hanno fornito notizie importanti per consentire il ritrovamento.

Vi auguro una buona domenica.

Il sindaco Pierenzo Muraglie

Sabato, 27 Giugno 2020

Bollettino/AVVISO 27.06.2020

carmelo distefano 1Da alcune ore si è attivata la macchina delle ricerche per riportare a casa l'ispicese Carmelo Distefano allontanatosi, si presume volontariamente, dalla propria abitazione di via Carmine.

La Prefettura di Ragusa, i Carabinieri ed i Vigili Urbani di Ispica stanno ponendo in essere le azioni necessarie affinché la vicenda possa chiudersi in fretta ed in poche ore.

Carmelo Distefano manca da casa dal 23 giugno stando alle notizie fornite dai familiari.
Il nostro concittadino necessita di cure.

Chiunque dovesse avere notizie utili è pregato di avvisare le Autorità.
Conosciamo Carmelo con la barba lunga ed i suoi inseparabili occhiali da sole.
Riportiamo una delle foto più recenti considerato che da qualche tempo non porta più la barba.

 

carmelo distefano 2carmelo distefano 3

Carabinieri 0932.951001
Vigili Urbani 0932950502
Sindaco 3294059941
Prefettura 0932673113

Il sindaco Pierenzo Muraglie

ec19 fondo sociale europeoIl Capo 1° Settore

Dato atto che l'Amministrazione comunale ha inteso supportare i cittadini in condizioni di rilevato disagio economico attraverso l'erogazione di buoni spesa da utilizzare presso gli esercizi commerciali disponibili a convenzionarsi con il Comune, finalizzati all'acquisto di generi alimentari e beni indispensabili di prima necessità;

Considerata la necessità di stipulare convenzione con gli esercizi commerciali che si sono resi disponibili a ricevere i buoni spesa comunali rilasciati ai nuclei familiari individuati dai Servizi sociali comunali;

Visto lo schema di convenzione che si intende approvare;

Visto il TUEL ai sensi del Digs 267/2000 e ss.mm.;

Richiamato il decreto sindacale n 106 del 04.10.2019 di conferimento di funzione e ritenuta la propria competenza;

DETERMINA

  1. di approvare lo schema di convenzione, quale parte integrante e sostanziale del presente atto, per consentire ai nuclei familiari individuati dai Servizi sociali comunali l'acquisto di generi alimentari di prima necessità presso gli esercizi commerciali aderenti;
  2. di stabilire che i buoni rilasciati potranno essere spesi presso l'esercizio convenzionato fino a 30 giorni dalla conclusione dello stato di emergenza.
  3. di disporre la pubblicazione del presente provvedimento nei modi di legge per 15 giorni.

 

Il Capo 1° Settore
Dott.ssa Maria Chiara Stornello

comunicati stampaGrande interesse ha destato nella cittadinanza la notizia dell’avvio dell’iter per l’estensione della rete di distribuziomne del metano nelle zone del centro urbano non ancora servite.

"Molti cittadini ci hanno chiesto ulteriori informazioni – spiega il sindaco Pierenzo Muraglie - circa i piani di estensione della rete di distribuzione del metano. Assicuro che l’Amministrazione comunale, recepita la disponibilità di massima da parte di Italgas, si farà carico di sollecitare i residenti delle zone interessate – via Aldo Moro e le palazzine in cooperativa e IACP della zona, le lottizzazioni della zona di via Rosa Fronterrè Turrisi, l’agglomerato residenziale di Cozzo Pilato e le abitazioni ai lati della Scala Nova – affinché manifestino il loro effettivo interesse a usufruire del servizio sottoscrivendo una regolare richiesta di fornitura con una delle Società di Vendita operanti sul territorio".

"Coerentemente con gli obiettivi della propria azione quotidiana – ribadisce il Vice sindaco e Assessore ai Servizi a rete Gianni Stornello, l’Amministrazione comunale auspica che quanto prima anche gli abitanti delle zone che saranno interessate al piano di ampliamento della rete di distribuzione del metano, possano godere, come la maggior parte dei cittadini di Ispica, dei vantaggi del gas naturale, una fonte di energia sostenibile e amica dell’ambiente".

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie
IL VICE SINDACO E ASSESSORE DEI SERVIZI A RETE
Gianni Stornello

Parte la metanizzazione delle zone di espansionePuò Iniziare la metanizzazione delle zone di espansione di Ispica. La società concessionaria del servizio, Italgas Reti, ha risposto positivamente alle sollecitazioni dell’Amministrazione comunale. La società concessionaria è pronta ad eseguire l’intervento nel più breve tempo possibile. Gli abitanti delle zone interessate saranno contattati per la formulazione delle richieste di allacciamento. Trattandosi di un intervento che Italgas Reti eseguirà sotto forma di investimento per servire nuovi quartieri, non saranno richiesti contributi di allacciamento agli utenti. Saranno oggetto dell’ampliamento della rete di distribuzione del metano le palazzine in cooperativa e IACP di via Aldo Moro e adiacenze, la lottizzazione S4 di via Fronterrè Turrisi e adiacenze, l’agglomerato residenziale di Cozzo Pilato, le abitazioni ai lati della Scala Nova.
“Saranno interessate al progetto circa 150 famiglie che in atto non hanno il metano per gli usi domestici proprio per la mancanza della rete di distribuzione nella zona in cui abitano”, afferma il sindaco Pierenzo Muraglie. “Confidiamo molto nella capacità di organizzazione di Italgas Reti per fare sì che il gas venga utilizzato entro la prossima stagione invernale”.

“Un altro problema annoso sta arrivando a soluzione”, dichiara da parte sua il vice sindaco Gianni Stornello, assessore ai Servizi a rete. “Abbiamo ottenuto da Italgas Reti la disponibilità ad eseguire l’ampliamento della rete e l’esecuzione degli allacciamenti in tempi molto brevi e in forma gratuita. A carico dei richiedenti saranno solo le spese contrattuali con la società di vendita, nell’ordine di poche decine di euro. Già nei prossimi giorni gli abitanti delle zone interessate saranno contattati per formalizzare le richieste in modo da dare alla società di distribuzione l’esatta ubicazione delle utenze”.

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE DEI SERVIZI A RETE
Gianni Stornello

democrazia partecipataDEMOCRAZIA PARTECIPATA

PRECISAZIONE

PER LA VOTAZIONE DEI PROGETTI

La presentazione della scheda di votazione, con allegato il documento d'identità, deve essere effettuata con le seguenti modalità:

Ogni cittadino può esprimere un solo voto.

La votazione è fissata:

- dalle ore 12,00 del 18.06.2020 (avvio della votazione)
- alle ore 18,00 del 23.06.2020 (fine della votazione)

Visualizza l'Avviso in formato pdf

IL CAPO SETTORE 1°
Dott.ssa Maria Chiara Stornello