Mercoledì, 22 Gennaio 2020

Ispica si candida a "Città che legge" 2020-2021

citta che legge logoIl Comune di Ispica, nella persona dell'assessore alle politiche educative ins. Lino Quartarone, partecipa all'avviso pubblico per l'ottenimento della qualifica di "Città che legge" 2020-2021.

Il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, attraverso questo avviso intende promuovere e valorizzare quelle amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. Ad Ispica negli ultimi mesi le scuole, anche in rete con il comune, hanno aderito ad alcune campagne nazionali di promozione della lettura quali #IoLeggoPerchè e Libriamoci.

Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura attraverso biblioteche e librerie e partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni. In linea con questi intenti l'assessorato alle politiche educative ha promosso l'iniziativa Un libro per la città in sinergia con gli istituti comprensivi in cui si invitano i docenti a donare un libro alla biblioteca comunale per aumentare il patrimonio librario.

"Abbiamo i requisiti per ottenere tale qualifica che una volta riconosciuta darà legittimità al comune di Ispica di partecipare ai bandi di finanziamento ad hoc emanati dal Centro per il libro e la lettura".

L'Assessore alle Politiche Educative - Ins. Lino Quartarone

Letto 539 volte