Lunedì, 13 Gennaio 2020

Come impiegare risorse per un punto di accoglienza e di informazione turistica? Martedì progettazione partecipata a Palazzo Bruno

Ad Ispica continuano le attività miranti a usufruire di fondi comunitari da mettere in circolo nel tessuto produttivo locale e lo sviluppo del territorio. Dopo l’incontro pubblico di venerdì scorso per l’esposizione dei due bandi destinati ai privati emessi dal Gal Terra Barocca per poco meno di due milioni di euro, il Comune di Ispica parteciperà ad un bando riservato ai Comuni del Gal Terra Barocca che stanzia risorse finanziarie per la realizzazione di una rete di punti di accoglienza e di informazione turistica nei cinque comuni del Gal che, oltre ad Ispica, sono Modica, Ragusa, Scicli e Santa Croce Camerina.

In base ai dettami del bando, l’opera, una volta realizzata, dovrà necessariamente essere affidata a privati e dovrà svolgere il suo ruolo per almeno cinque anni. Per predisporre un progetto che sia il più funzionale e il più sostenibile possibile, è prevista una fase di “progettazione partecipata” in “brain storming” che, per quanto riguarda Ispica, si svolgerà martedì 14 gennaio alle 15 nell’Aula consiliare di Palazzo Bruno. Sarà una vera e propria sessione di lavoro, guidata da un facilitatore incaricato dal Gal Terra Barocca, nella quale verrà presentata l’idea progettuale dell’Amministrazione comunale. A seguire i portatori di interesse dal punto di vista culturale, turistico, commerciale, imprenditoriale ed agricolo e i potenziali gestori avranno modo di dire la loro per meglio adattare l’idea progettuale alla loro visione e alle loro esigenze. Sarà insomma un fondamentale momento di confronto con il quale si cerca di evitare che i finanziamenti siano fine a stessi e non siano funzionali all’utilizzo e alla fruizione dell’opera che si realizza.

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO
Gianni Stornello

Letto 140 volte