Tutte le notizie

Avviso pubblico per la formazione di una graduatoria relativa all'assunzione di n. 2 operai qualificati con la qualifica di muratore - categoria “B” posizione economica “B1” - da avviare nei cantieri dl lavoro n.176/RG e n.177/RG di cui al D.D.G. n. 9483 del 9/8/2018.

Il Responsabile IV Settore
geom. Salvatore Nigito

incontro unescoSvolta decisiva per l’ingresso di Ispica fra i comuni tardo-barocchi del Val di Noto inclusi nella lista dei Beni dell’Umanità tutelati dall’UNESCO. L’Amministrazione comunale il 31 gennaio parteciperà ufficialmente ad un incontro convocato dal sindaco di Noto, nella sua qualità di capofila del sito: inizierà così il percorso che porterà all’allargamento del sito esistente ad Ispica e ad altri comuni per i quali sarà riconosciuta l’uniformità culturale e architettonica che si espresse dopo il terremoto del 1693. A questo importante risultato si è arrivati dopo mesi di lavoro, di contatti, di incontri che l’Amministrazione comunale ha avuto ai vari livelli, assistita dalla Fondazione UNESCO della Sicilia. Decisivo per la svolta l’incontro tenuto ad Ispica il 6 gennaio scorso fra le amministrazioni comunali di Ispica, rappresentata dal vice sindaco e assessore all’UNESCO Gianni Stornello, Acireale e Mazzarino, comuni che chiederanno di rientrare nella lista dei Beni dell’Umanità. Presenti anche la vice presidente dell’ARS Angela Foti, l’on. Nello Dipasquale e l’on. Marialucia Lorefice. È stato proprio l’intervento concreto e tempestivo dei due parlamentari iblei a imprimere la svolta: in un successivo incontro al Ministero dei Beni Culturali, Dipasquale e Lorefice hanno ottenuto il benestare all’avvio della procedura di allargamento. Primo adempimento sarà il consenso formale che dovranno esprimere i sindaci degli otto comuni ricedenti nel sito: Noto, Modica, Ragusa, Scicli, Palazzolo Acreide, Militello in Val di Catania, Catania e Caltagirone.

“È questo un risultato importante – afferma il sindaco Pierenzo Muraglie – se consideriamo le chiusure iniziali dell’UNESCO rispetto ad ipotesi di allargamento e le difficoltà di interlocuzione con il ministero che abbiamo avuto all’inizio del nostro percorso, fermamente voluto dalla mia amministrazione comunale. Un ringraziamento è dovuto ai parlamentari che stiamo avendo al nostro fianco per realizzare questo progetto, gli onorevoli Marialucia Lorefice, Nello Dipasquale e Angela Foti, oltre ovviamente al Ministro Franceschini che ha dimostrato grande sensibilità. Sono certo che i sindaci degli altri comuni ricadenti nel sito UNESCO coglieranno il valore dell’allargamento ad Ispica e a quei comuni che avranno riconosciute le caratteristiche architettoniche in linea con lo stile tardo-barocco del Val di Noto”.

“Siamo all’inizio di una nuova fase di questa sfida – dichiara il vice sindaco Gianni Stornello, assessore all’UNESCO – per la quale dovremo continuare a lavorare sodo per fare valere le evidenze scientifiche che stanno alla base della nostra richiesta di ingresso nel sito. Ispica è geograficamente, culturalmente e architettonicamente parte del Val di Noto: il tardo-barocco del loggiato del Sinatra e della basilica di Santa Maria Maggiore sono lì a chiedere che venga colmata una lacuna. Aggiungo che con la Fondazione UNESCO abbiamo anche avviato la valutazione di altri monumenti, come la basilica della SS. Annunziata e la chiesa di Santa Maria di Gesù del convento dei frati minori. Consideriamo inoltre molto importante il fatto che nell’ipotesi di Piano di gestione che gli otto comuni stanno preparando, si lasci spazio all’inserimento di altri centri: segno che l’allargamento del sito è una possibilità tenuta in seria considerazione”.

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE ALL’UNESCO
Gianni Stornello

comunicati stampaAd Ispica continuano le attività miranti a usufruire di fondi comunitari da mettere in circolo nel tessuto produttivo locale e lo sviluppo del territorio. Dopo l’incontro pubblico di venerdì scorso per l’esposizione dei due bandi destinati ai privati emessi dal Gal Terra Barocca per poco meno di due milioni di euro, il Comune di Ispica parteciperà ad un bando riservato ai Comuni del Gal Terra Barocca che stanzia risorse finanziarie per la realizzazione di una rete di punti di accoglienza e di informazione turistica nei cinque comuni del Gal che, oltre ad Ispica, sono Modica, Ragusa, Scicli e Santa Croce Camerina.

In base ai dettami del bando, l’opera, una volta realizzata, dovrà necessariamente essere affidata a privati e dovrà svolgere il suo ruolo per almeno cinque anni. Per predisporre un progetto che sia il più funzionale e il più sostenibile possibile, è prevista una fase di “progettazione partecipata” in “brain storming” che, per quanto riguarda Ispica, si svolgerà martedì 14 gennaio alle 15 nell’Aula consiliare di Palazzo Bruno. Sarà una vera e propria sessione di lavoro, guidata da un facilitatore incaricato dal Gal Terra Barocca, nella quale verrà presentata l’idea progettuale dell’Amministrazione comunale. A seguire i portatori di interesse dal punto di vista culturale, turistico, commerciale, imprenditoriale ed agricolo e i potenziali gestori avranno modo di dire la loro per meglio adattare l’idea progettuale alla loro visione e alle loro esigenze. Sarà insomma un fondamentale momento di confronto con il quale si cerca di evitare che i finanziamenti siano fine a stessi e non siano funzionali all’utilizzo e alla fruizione dell’opera che si realizza.

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO
Gianni Stornello

fermata astPrenderà il via martedì 14 gennaio il collegamento diretto Ispica-Catania effettuato dall’AST, senza ulteriori fermate intermedie. L’azienda ha infatti accolto le pressanti richieste dell’Amministrazione comunale per qualificare il servizio di collegamento con il capoluogo etneo, a beneficio di studenti e cittadini. Saranno due le corse dirette Ispica-Catania: alle 6,20 e alle 15,40; una la corsa diretta di ritorno Catania-Ispica, alle 18,30. Ad Ispica la fermata è posta nei pressi della stazione dei Carabinieri: il pulman caricherà e scaricherà i passeggeri davanti al negozio AB Mobili di Agosta e Belluardo; a Catania in Piazza Stazione.

Ulteriori novità nel collegamento diretto fra Ispica e Catania si avranno nelle prossime settimane. Sempre per iniziativa dell’Amministrazione comunale si stanno acquisendo le autorizzazioni necessarie ad istituire una fermata AST in contrada Garzalla, nei pressi del Cimitero, di modo che tutti gli autobus dell’AST in transito, e che non attraversano il centro urbano di Ispica, possano fare una fermata: in questo modo sarà più pratico usufruire delle corse AST, senza la necessità di raggiungere Pozzallo.

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE
Gianni Stornello

Mercoledì, 08 Gennaio 2020

Nota alla stampa dell'8.1.2020

comunicati stampaIl Consiglio comunale ha deliberato ieri sera l'adesione alla procedura del piano di riequilibrio pluriennale finanziario ai sensi dell'articolo 243 bis del Testo Unico degli Enti Locali.

La proposta, formulata dall'Amministrazione comunale, ha trovato il voto favorevole unanime di tutte le forze politiche presenti in aula e partecipanti ai lavori.

L'Ente può così intraprendere un percorso che mira al raggiungimento di una maggiore serenità con la redazione e successiva approvazione del piano di riequilibrio entro i prossimi 90 giorni.

Accolto l'invito del sindaco Pierenzo Muraglie e di tutta la coalizione di governo a far prevalere senso di responsabilità nei confronti della città.

Immediatamente ci si metterà al lavoro per ripianare i debiti residui e non transatti risalenti alla data del 31.12.2012, aggiungendo i risarcimenti dovuti per le occupazioni illegittime, risalenti a più di 40 anni orsono, per come decretati dai tribunali giudicanti.

Il sindaco Pierenzo Muraglie ha espresso più volte soddisfazione per il clima costruttivo emerso dai lavori d'aula.

Il Sindaco Pierenzo Muraglie

Il Vice Sindaco Gianni Stornello

Gli Assessori Evelina Barone, Mary Ignaccolo,
Michele Fronterré e Lino Quartarone

Il Presidente del Consiglio comunale Giuseppe Roccuzzo

I Consiglieri comunali
Dario Aprile, Giovanni Gambuzza, Stefania Gieri,
Mattia Moltisanti, Rodolfo Pisani,
Stefania Rosa e Lina Sudano

incontro pubblico gal 10 01 20Si svolgerà venerdì 10 gennaio alle 18,30 nell’Aula consiliare di Palazzo Bruno un incontro pubblico per l’esposizione dei due bandi destinati ai privati emessi dal Gal Terra Barocca per poco meno di due milioni di euro. Il primo bando, per 800mila euro, è destinato alla creazione di attività finalizzate alla trasformazione e alla valorizzazione delle produzioni agroalimentari di qualità e ad attività extra agricole nei settori del commercio, dell’artigianato, turistico, dei servizi e dell’innovazione tecnologica. Il secondo bando ha invece una dotazione di poco più di un milione di euro ed è destinato alla creazione di attività di servizi per il turismo sostenibile (fruizione dei territorio, valorizzazione dei trasporti intermodali, promozione). Al riguardo sono finanziabili anche piccoli interventi per la fruizione dei beni.

All’incontro, aperto dal sindaco di Ispica Pierenzo Muraglie, interverranno Francesco Celestre, dell’Ordine degli agronomi di Ragusa, Salvatore Occhipinti, direttore del Gal Terra Barocca, Michele Gugliotta, responsabile animazione e Giovanni Capuzzello, animatore.

Su queste due opportunità per le imprese, concretizzate dal Gal Terra Barocca di cui il Comune di Ispica fa parte, l’Amministrazione comunale ha concentrato il massimo dell’attenzione, attivando anche uno sportello informativo nell’Ufficio Sviluppo economico. Oltre all’incontro pubblico di venerdì, per una corretta compilazione delle domande e per tutte le informazioni del caso sarà infatti possibile avere l’assistenza degli esperti e dei tecnici del Gal Terra Barocca dietro appuntamento che potrà essere preso telefonando ai numeri 0932.701608 o 0932.701609 o inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Le domande per partecipare ai due bandi vanno presentate entro il 2 marzo 2020.


IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO
Gianni Stornello

consiglio comunaleIL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Informa che nella seduta consiliare del 2/1/2020, il Consiglio Comunale ha deliberato di aggiornare la trattazione del punto n. 6 all'O.d.G., divenuto n. 3 a seguito di votazione: "Adesione procedura di Riequilibrio Finanziario Pluriennale, ai sensi dell'art. 243 bis del D.Lgs. 267/2000 e ss.mm.ii. - Proposta per il Consiglio Comunale", alle ore 19.00 di oggi.

Dalla Sede Comunale

- Visualizza l'Avviso in formato pdf

Il Presidente del Consiglio Comunale
Giuseppe Roccuzzo

Avviso pubblico per manifestazione d'interesse per affidamento mediante contratto di sponsorizzazione del servizio di manutenzione e gestione di aree a verde di proprietà comunale.

IL RESPONSABILE DEL IV SETTORE LL.PP. e SERVIZI alla CITTA'

RENDE NOTO

Il Comune di Ispica intende procedere all’individuazione di SPONSOR quali ditte individuali, cooperative, raggruppamenti temporanei d’impresa, associazioni riconosciute, Associazioni di commercianti , enti non profit del terzo settore (organizzazione di volontariato, associazioni di promozione sociale, cooperative con finalità sociali e/o ambientali), altri soggetti privati, mediante il presente avviso pubblico, cui affidare , la manutenzione di spazi pubblici ed aree a verde pubblico di diversa tipologia, tramite contratti di sponsorizzazione ai sensi del sopra citato regolamento…

Il Responsabile del IV Settore

consiglio comunaleIL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

PREMESSO che con avviso prot. n. 0037267/c_e366 del 27/12/2019, veniva disposta la convocazione del C.C. per il giorno 2/1/2020, alle ore 19.00 per la trattazione degli argomenti di cui all'O.d.G., già notificato;

VISTA la nota prot. n. 0037605/c_e366, a firma del Capo Settore IV, pervenuta il 31/12/2019, avente ad oggetto:

"Programmi integrati per il recupero e la riqualificazione della Città"

CONSIDERATO che il termine per l'approvazione era lo scorso 31/10/2019;

VISTO il comma 4 dell'art. 50 del Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale;

RITENUTO quindi necessario integrare l'O.d.G che il Consiglio Comunale dovrà trattare nella seduta del 2/1/2020, ore 19.00;

TUTTO CIÒ PREMESSO:

DETERMINA

Di integrare l'O.d.G. che il Consiglio Comunale dovrà trattare nella seduta del 2/1/2020 (giusta convocazione prot. n. 0037267/c_e366 del 27/12/19), con il seguente argomento:

"Programmi integrati per il recupero e la riqualificazione della Città".


Dalla Sede Comunale

Il Presidente del Consiglio Comunale
Giuseppe Roccuzzo

nonni vigiliL'amministrazione comunale, su proposta dell’Assessore ai Servizi Sociali, Evelina Barone, in sinergia con l'Assessore alle Politiche Educative, Lino Quartarone, promuove il servizio denominato "Nonni Vigili". Si tratta di un'iniziativa sociale di controllo e vigilanza delle zone di prossimità degli istituti comprensivi "Leonardo da Vinci" e "Padre Pio da Pietrelcina".

Nonni Vigili è un’attività gratuita e volontaria che ha due macro obiettivi: da un lato potenziare e migliorare il servizio di vigilanza, negli orari di ingresso e uscita dalla scuola dei bambini, al fine di prevenire situazioni di pericolo ma anche potenziali atti di bullismo e vandalismo; dall’altro garantire ai nostri nonni un'opportunità di partecipazione alla vita sociale e culturale della comunità in cui vivono e di essere ancora parte integrante della società svolgendo un'attività socialmente utile.

Per aderire ed avere maggiori informazioni i cittadini possono rivolgersi al Comando di Polizia Municipale in via dell'Arte.

Evelina Barone – Assessore ai Servizi Sociali
Lino Quartarone – Assessore alle Politiche Educative
Lucio Muraglie – Sindaco della Città di Ispica