Tutte le notizie

La Chiesa Madre illuminata di verde in occasione della Giornata sulla SLAIl Comune di Ispica aderisce alla Giornata Nazionale SLA 2020: la facciata della Chiesa Madre illuminata di verde

La facciata della Chiesa Madre di Ispica, in Piazza Unità d’Italia, è illuminata di verde. Il Comune di Ispica raccoglie così l’appello dell’AISLA, l’associazione che si occupa delle persone affette da SLA, la sclerosi laterale amiotrofica. Con il patrocinio dell’ANCI, l’associazione nazionale dei comuni italiani, l’AISLA ha chiesto ai comuni italiani di illuminare di verde, il colore del simbolo dell’associazione, un monumento cittadino in occasione della XII Giornata sulla SLA, celebrata il 20 settembre. Ad Ispica è stata scelta la facciata di Chiesa Madre. Un’adesione simbolica che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica su una malattia rara per la quale non c’è ancora una cura.

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE AL DECORO URBANO
Gianni Stornello

la stele di San Francesco in memoria di padre Pietro IabichellaTorna in evidenza la stele di San Francesco in memoria di padre Pietro Iabichella

Ripulita e illuminata la stele di San Francesco eretta in memoria di padre Pietro Iabichella, indimenticato padre guardiano del Convento francescano di Santa Maria di Gesù. In occasione del diciottesimo anniversario della morte di padre Pietro, avvenuta il 20 settembre 2002, l’Amministrazione comunale di Ispica ha riqualificato lo spazio dove sorge la stele, posta ai piedi del convento di Gesu, all’ingresso della città da Siracusa. Dopo la scerbatura e la pulizia, l’area è stata illuminata. Oltre a riqualificare uno spazio urbano e a rendere omaggio alla memoria di un uomo di Chiesa che ha lasciato un ricordo indelebile nel mondo ecclesiale cittadino e nell’intera comunità locale, il Comune è voluto venire incontro ai fedeli e ai figli spirituali di padre Pietro Iabichella che da oggi non avranno più difficoltà a sostare in preghiera davanti alla stele e ad addobbarla con fiori e piante.

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE AL DECORO URBANO
Gianni Stornello

Mercoledì, 16 Settembre 2020

Messa in sicurezza del territorio

Cava Mortella e SS 115 ingresso Sud: il Comune partecipa al bando del Ministero dell'Interno per interventi di messa in sicurezza del territorio. Richiesta un'assegnazione di contributo pari ad € 1.800.000 per l'anno 2021

Il Comune di Ispica ha inviato telematicamente, al Ministero dell'Interno - Dipartimento Affari Interni e Territoriali, Direzione Centrale della Finanza Locale, istanza di accesso a fondi per interventi di messa in sicurezza del territorio. La tipologia dell'opera riguarda un intervento di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico con riferimento all'acquisizione e sistemazione di Cava Mortella mentre l'altro intervento riguarda investimenti per la messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti con riferimento al consolidamento del versante occidentale dell'abitato di Ispica e della SS 115 ingresso sud. Gli investimenti sono assegnati ai comuni con la legge 30 dicembre 2018, n. 145 e in questo caso il contributo richiesto afferisce all'anno 2021 per il quale il Ministero ha stanziato somme pari a trecentocinquanta milioni. Le opere per cui si chiede il finanziamento sono inserite nel piano triennale delle opere pubbliche ed il contributo richiesto è pari ad € 1.800.000.

Esprimono soddisfazione, per questa ulteriore occasione colta per la città di Ispica, il sindaco Pierenzo Muraglie, l’assessore ai lavori pubblici Michele Fronterrè e l’assessore ai finanziamenti pubblici Lino Quartarone

L’Assessore Michele Fronterrè
L’Assessore Lino Quartarone
Il Sindaco Pierenzo Muraglie

locandina incontro galAiuti finanziari a chi intende avviare un'impresa, martedì presentazione di un bando GAL a Palazzo Bruno

Fondi comunitari per aiutare chi intende avviare un’impresa nel territorio di Ispica. Li prevede un bando del GAL Terra barocca, di cui Ispica fa parte, che sarà presentato martedì 15 settembre alle 18 nell’Aula consiliare di Palazzo Bruno.
Oltre al sindaco di Ispica, Pierenzo Muraglie, interverranno il presidente del GAL e sindaco di Modica, Ignazio Abbate, Francesco Celestre dell’Ordine dei Agronomi di Ragusa, Maurizio Attinelli dell’Ordine dei Commercialisti, Salvatore Occhipinti, direttore del GAL Terra Barocca, Michele Gugliotta, responsabile animazione del GAL, e Giovanni Capuzzello, animatore del GAL. Il bando prevede due ambiti di intervento: l’Ambito 1, con l’aiuto all’avviamento di imprese extra agricole in zone rurali, e l’Ambito 2, con l’aiuto all’avviamento di imprese extra agricole in zone rurali per il miglioramento dei servizi connessi all’attività turistica. Il bando è rivolto agli agricoltori o coadiuvanti familiari che diversificano la loro attività avviando interventi di tipo extra agricolo, alle persone fisiche (quindi senza partita IVA), alle micro imprese di nuova costituzione. L’importo che viene concesso è di 15mila euro per finanziare interventi che spaziano dalla fabbricazione di tessuti e maglia alla lavorazione artistica del marmo e di altre pietre, dal commercio al dettaglio di oggetti di artigianato agli affittacamere, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence alla ristorazione con somministrazione, gelaterie e pasticcerie ambulanti, bar ed altre servizi simili senza cucina e un’altra serie di attività. Gli interessati, soprattutto i giovani che intendono avviare un’impresa e hanno bisogno del capitale iniziale, potranno avere tutte le informazioni necessarie in occasione della presentazione del bando. Prima della scadenza, che sarà fissata dal GAL con apposito avviso, sarà anche istituito uno sportello informativo.

"È l’opportunità che molti giovani aspettano – dichiara il sindaco di Ispica Pierenzo Muraglie – basta avere un’idea e la voglia di fare che è possibile partecipare. Sono ammissibili al finanziamento svariati interventi: fra essi ci sarà sicuramente quello che farà al caso di chi ha l’intenzione di avviare un’attività nel nostro comune".

"Il GAL Terra barocca – osserva l’assessore allo Sviluppo economico, il vice sindaco Gianni Stornello – si sta rilevando una grande opportunità per i cittadini dei comuni del GAL ai quali vengono offerte possibilità uniche per ottenere gli aiuti finanziari necessari per fare impresa. A loro, ai giovani che vogliono crearsi un lavoro, rivolgiamo il nostro invito a partecipare all’incontro di martedì e a presentare le domande per ottenere un aiuto importante che è peraltro a fondo perduto e quindi non dovrà essere restituito".

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO
Gianni Stornello

Incremento patrimonio librario: oltre 700 i libri che verranno acquistati per la Biblioteca Comunale

Grazie al lavoro svolto in queste settimane dai gruppi di lavoro in seno al Consiglio di Biblioteca, presieduto dal presidente Dott. Nino Gianì, e dagli Amici della Biblioteca sono state avanzate ai competenti uffici le proposte di acquisto per oltre 700 libri. I generi individuati riguardano testi suddivisi per fasce di età e nello specifico: n.472 libri per fascia d’età 0-14 anni; n.246 libri per ragazzi ed adulti.

Il 50% delle somme su un totale di € 10.000 erogati dal MiBact sarà dunque destinato a bambini e ragazzi frequentanti le scuole per una precisa volontà di investire nelle nuove generazioni e favorire la fruizione della biblioteca comunale aperta tutti i giorni dalle 8 alle 19 ed il sabato dalle 9 alle 12. Tutti i comuni beneficiari dei contributi sono invitati a provvedere, entro il 30 settembre 2020, almeno all’impegno delle somme assegnate e/o all’individuazione delle librerie fornitrici, attraverso l’adozione di idonei atti secondo i rispettivi ordinamenti o statuti.

Con questo atto amministrativo concludiamo un anno foriero di investimenti per la Biblioteca Comunale dotata anche di internet point con 4 postazioni ed una zona wifi free per consentire agli utenti di potersi connettere con i propri device.

Lino Quartarone - Assessore alle Politiche Educative ed ai Finanziamenti pubblici

Per la costruzione di una chiesa a Santa Maria del Focallo il Comune di Ispica ha messo a disposizione un’area. Nelle ultime settimane sono state fitte le interlocuzioni fra Amministrazione comunale, Curia vescovile di Noto e Parrocchia di Santa Maria Maggiore nell’ambito della quale, su indicazione della stessa Curia, ricade il territorio al di fuori del centro abitato di Ispica. L’area di proprietà comunale indicata per la nuova chiesa è attigua al villaggio turistico Marispica, è estesa circa 2mila metriquadrati, è urbanisticamente idonea ed è raggiungibile direttamente dalla litoranea. La condizione che l’Amministrazione comunale pone è quella di realizzare una permuta fra questo suolo e un bene della parrocchia o della Curia. Il Comune è in attesa di conoscere le decisioni della parrocchia o della Curia al riguardo. Peraltro, sull’area prescelta è già stato redatto un progetto nell’ambito di un concorso bandito anni fa dalla Provincia di Ragusa che prevede, oltre alla costruzione della chiesa e dei locali parrocchiali, la sistemazione degli spazi circostanti con un piccolo anfiteatro, parcheggi, verde pubblico. In ogni caso sul progetto saranno la parrocchia e la Curia vescovile a fare le loro scelte.

"La richiesta della Curia vescovile di Noto al Comune per la concessione di un’area dove costruire la chiesa di Santa Maria del Focallo – spiega il sindaco Pierenzo Muraglie - risale al 2002. Oggi, dopo le criticità legate al dissesto finanziario e grazie al lavoro svolto dal vice sindaco e assessore al Patrimonio Gianni Stornello e dall’assessore all’Urbanistica Michele Fronterrè, siamo nelle condizioni di sbloccare questa pratica, nella piena consapevolezza che un luogo di culto lungo la fascia costiera sia necessario non solo per le esigenze pastorali, ma anche perché una chiesa, con tutto quello che si realizza attorno ad essa, costituisce un punto di aggregazione, valorizza una zona, riqualifica uno spazio pubblico".

"Aspettiamo le decisioni della Chiesa – dichiara il vice sindaco Gianni Stornello – alla quale abbiamo ufficialmente comunicato la nostra scelta. Ovviamente il suolo potrà essere ceduto alla parrocchia dietro uno scambio fra questo asset del patrimonio comunale e un bene che la parrocchia di Santa Maria Maggiore o la Curia riterrà di potere cedere in cambio al Comune. Opportuno ricordare che la costruzione della chiesa e dei locali parrocchiali sarà a carico della Curia che ha modo di attingere a fondi per questo tipo di realizzazioni: il Comune non avrà alcun onere, né avrà facoltà nella scelta del progetto, ferme restando naturalmente le autorizzazioni e le concessioni edilizie previste dalle legge".

IL SINDACO
Pierenzo Muraglie

IL VICE SINDACO E ASSESSORE AL PATRIMONIO
Gianni Stornello

L’ASSESSORE ALL’URBANISTICA
Michele Fronterrè

Martedì, 08 Settembre 2020

Intervento di disinfestazione

intervento di disinfestazioneIntervento di disinfestazione

Centro Urbano
Mercoledi 9 settembre dalle ore 23:00

Territorio Extra Urbano dalle ore 23:00
Giovedì 10 settembre dalle ore 23:00

Avvertenze:
- Chiudere le finestre
- Togliere indumenti ed essenze dai balconi
- Non lasciare alimenti, anche per animali domestici, all'esterno

Prenotazione ritiro ingombranti e RAEE:
- 800 550811 (solo da rete fissa)
- 393 9337387 (da rete fissa e mobile)

Anniversario armistizioUn video per commemorare l’8 settembre. È stato realizzato dalla famiglia di Sydney Frost, l’ufficiale canadese che svolse le funzioni di sindaco di Ispica liberata. Nel video, la figlia di Frost rilegge il messaggio che il padre rivolse alla cittadinanza ispicese quando, nel 2004, ricevette la cittadinanza onoraria. L’anno scorso la nipote dei Frost, Clare Kilikelly, figlia di Janet, era venuta in visita ad Ispica per vedere i luoghi che avevano affascinato il nonno, tornato spesso in Sicilia dopo la guerra. La venuta di Clare Killikelly ha rinsaldato il legame della famiglia Frost con Ispica. E il video realizzato in occasione dell’anniversario dell’Armistizio lo conferma.

- Viisualizza il video

Il Sindaco
Pierenzo Muraglie

Il Vice Sindaco
Gianni Stornello

 

elezioniVOTO PER GLI ELETTORI SOTTOPOSTI A TRATTAMENTO DOMICILIARE E QUELLI CHE SI TROVINO IN CONDIZIONI DI QUARANTENA O ISOLAMENTO FIDUCIARIO PER COVID-19.


REFERENDUM COSTITUZIONALE 20 - 21 SETTEMBRE 2020 GUIDA PER IL VOTO DOMICILIARE


In vista del Referendum Costituzionale del 20–21 Settembre 2020 è ammessa la possibilità di voto domiciliare per gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare e quelli che si trovino in condizioni di quarantena o isolamento fiduciario per Covid-19.

Le domande possono essere inoltrate dal 10 al 15 settembre 2020 attraverso modalità telematiche del Comune di Ispica, allegando:

  • una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimorano, indicandone il completo indirizzo ed un recapito telefonico;
  • un certificato, rilasciato dal funzionario medico designato dai competenti organi dell’azienda sanitaria locale, in data non anteriore al 6 settembre 2020, che attesti l’esistenza delle condizioni di trattamento domiciliare o quarantena/isolamento fiduciario per Covid-19;
  • la fotocopia della tessera elettorale e di un documento di riconoscimento.


Le istanze dovranno pervenire attraverso modalità telematiche utilizzando gli indirizzi di posta elettronica sotto riportati.

Il modulo di richiesta è consultabile direttamente sul sito.

Per ogni ulteriore informazione i cittadini interessati potranno rivolgersi all’Ufficio Segreteria del Comune di Ispica sito in Corso Umberto I n. 45 cap. 97014.
Recapiti telefonici: 0932/701223 - 231
Orari d’apertura: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 14.00 e il Martedì e il Giovedì anche dalle 15,00 alle 18.00.
E.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito ufficiale: www.comune.ispica.rg.it

Il Capo I° Settore
Dott.ssa Maria Chiara Stornello