Le Chiese

 santa maria maggioreBasilica di Santa Maria Maggiore

La chiesa di Santa Maria Maggiore, vicino Piazza Regina Margherita, viene costruita durante tutto il Settecento. Solo la facciata sarà realizzata, secondo un´impostazione classicistico-accademica, nella seconda metà dell´Ottocento.

Quest´ultima si sviluppa su due ordini ed è impaginata su linee rette orizzontali e verticali con lesene che, in parte, la vivacizzano. La piazza antistante è definita da un loggiato semicircolare, realizzato nella metà del sec. XVIII su progetto dell´architetto netino Vincenzo Sinatra.

Leggi tutto...


chiesa ss annunziata

La chiesa della SS. Annunziata

La chiesa della SS. Annunziata, al centro del quartiere omonimo, è collocata come quinta sceno­grafica della piazza antistante, circondata da case gentilizie riferibili alla fine dell´Ottocento e ai primi del Novecento. Fu costruita (l´interno) durante la prima metà del sec. XVIII. Ha un impianto planimetrico basilicale, a tre navate, divise da robusti pilastri decorati da lesene scanalate con capitelli corinzi.

Non sappiamo se il pro­spetto settecentesco fosse rispondente a un disegno anonimo da attribuire al­l´architetto netino Paolo Labisi. Sicuramente il Labisi, attivo prevalente­mente a Noto, firma nel 1779 i fogli riguardanti disegni della sagrestia (realizzati in parte) e di una cappella laterale del transetto (non realizzata).

Leggi tutto...


chiesa carmineChiesa ed ex convento del Carmine

Il complesso della Chiesa e dell´ex Convento del Carmine costituisce il polo visivo e urbanistico del quartiere omonimo.

La fondazione del convento risale al 1534. La sua struttura architettonica viene, via via, ad essere definita lungo tutto il Seicento con 18 celle per i frati e gli altri locali di servizio (Guastella). Ridotto in macerie a causa del terremoto del 1693 viene riedificato unitamente alla chiesa lungo tutto il ´700.

Leggi tutto...


santa maria gesu

Convento e Chiesa di S. Maria del Gesù

Il Convento e la Chiesa di S. Maria del Gesù dei Minori Osservanti, posti in posizione panoramica nella parte bassa della città, dominano tutta la pianura sottostante fino al Mar Mediterraneo. Il primo nucleo conventuale risale alla prima metà del sec. XVI.

Il complesso, danneggiato notevolmente dal terremoto del 1693, viene a essere ricostruito mantenendo l´impianto precedente. Il prospetto della chiesa non presenta significativi elementi architettonici.

Leggi tutto...


    
san bartolomeoChiesa di San Bartolomeo

a chiesa Madre, dedicata a S. Bartolomeo, situata in posi­zione sopraelevata nella piaz­za Regina Margherita, regi­stra due fasi costruttive: la struttura interna (tre navate) è settecentesca, mentre il pro­spetto è dell´Ottocento. La facciata propone un disegno (non si conosce ii progettista) che coniuga elementi della tra­dizione tardo-barocca con ele­menti neoclassici. Di una ten­denza stilistica del sec. XIX è, infatti, il suo preminente svi­luppo orizzontale, determina­to da due ordini, chiusi in alto da un largo timpano ad arco ribassato.

Leggi tutto...